Avvisi e bandi | Concorsi, Altri Bandi Pubblicato: giovedì, 03 agosto 2006, Scade: sabato, 19 agosto 2006

Bando di pubblico concorso per l'assegnazione di n.2 autorizzazioni per l'esercizio del servizio di autonoleggio con conducente

Pubblicato sul B.U.R. Marche n. 73 del 20-07-2006

Autore: Comune di Pergola

Comune di Pergola
Bando di pubblico concorso per l'assegnazione di n. 2 autorizzazioni per l'esercizio del servizio di autonoleggio con conducente.

IL COMANDANTE DEL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE
VISTA la deliberazione della G.C. n. 175 del 21.06.2006 esecutiva ai sensi di legge, concernente l'approvazione di concorso pubblico per l'assegnazione di n. 2 autorizzazioni per l'esercizio del servizio di autonoleggio con conducente;
VISTO il vigente regolamento comunale in materia;

RENDE NOTO

È indetto pubblico concorso per titoli ed esami per l'assegnazione di numero due autorizzazioni per l'esercizio del servizio di autonoleggio con conducente a mezzo veicoli di cat. M1 e/o autovetture - veicoli cat. M1 attrezzati per il trasporto, non esclusivo, di persone con ridotta capacità motoria;
Gli interessati dovranno inoltrare apposita domanda, in carta legale, indirizzata al Sindaco di questo Comune, che dovrà pervenire all'ufficio protocollo comunale entro e non oltre le ore 12,00 del giorno trentesimo dalla pubblicazione sul bollettino ufficiale della Regione, BUR (Marche).
Le domande pervenute oltre tale termine non saranno prese in considerazione dalla competente commissione concorso.
Nella domanda i candidati dovranno indicare, sotto la propria responsabilità, i seguenti dati:
1) - generalità complete di luogo, data di nascita, residenza e codice fiscale;
2) - indirizzo presso cui inviare le comunicazioni relative al presente concorso;
3) - cittadinanza italiana;
4) - titolo di studio posseduto.
La domanda dovrà essere corredata dei seguenti documenti:
a) - documentazione attestante eventuali titoli di preferenza a parità di punteggio ai sensi del vigente regolamento comunale in materia;
b) - certificazione medica attestante di non essere affetti da malattie incompatibili con l'esercizio del servizio;
c) - documentazione attestante di avere nel Comune di Pergola la sede, o, in ogni modo, la disponibilità di rimessa o di spazi adeguati da consentire il ricovero dei mezzi e la loro manutenzione;
d) - autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445 del 28.12.2000, attestante l'esistenza in capo al candidato dei seguenti requisiti soggettivi:
- di essere iscritto nel ruolo dei conducenti presso la Camera di Commercio di Pesaro e Urbino;
- di non essere incorso in condanne a pene che comportino l'interdizione da una professione o da un'arte o l'incapacità ad esercitare uffici direttivi presso qualsiasi impresa, salvo che sia intervenuta riabilitazione a norma degli artt. 178 e seguenti del c.p.;
- di non essere incorso in provvedimenti adottati ai sensi delle leggi 27 dicembre 1956; n. 1423, 31 maggio 1965, n. 575; 13 settembre 1972, n. 646; 12 ottobre 1982, n. 726 e successive integrazioni e modifiche;
- di non essere incorso, nel quinquennio precedente la domanda, in provvedimenti di revoca o decadenza di precedente licenza/autorizzazione di esercizio anche se da altri comuni;
- di non essere incorso in una o più condanne, con sentenza passata in giudicato, per delitti non colposi, a pene restrittive della libertà personale per un periodo, complessivamente superiore ai 2 anni e salvi i casi di riabilitazione;
- di essere in possesso dei titoli previsti ed obbligatori per la guida dei veicoli secondo le vigenti norme del Codice della Strada;
- di essere iscritto al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato o al Registro delle Imprese Artigiane ai sensi della Legge 8 agosto 1985, n. 443 per le imprese esercenti l'attività;
- di essere proprietario o comunque possedere la piena disponibilità anche a leasing, del mezzo per il quale è rilasciata l'autorizzazione di esercizio;
- di non aver trasferito precedentemente autorizzazione da almeno 5 anni;
- di essere consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamati dall'art. 76 del D.P.R. 445 del 28 dic. 2000.
I titoli di preferenza di cui alla precedente lettera "a) saranno valutati dalla commissione di concorso secondo i seguenti criteri:
- servizio esercitato in qualità di sostituto alla guida (periodo minimo valutabile: sei mesi)
- essere associati in forma cooperativa, di società o di consorzio di imprese purchè esercitanti
- avere la disponibilità di veicoli appositamente attrezzati per un più agevole trasporto di persone con ridotta capacità motoria.
La Commissione di concorso sarà convocata, per la valutazione delle domande presentate entro giorni 30 dalla data stabilita come ultimo giorno utile per la presentazione delle domande stesse.
La commissione di concorso, valutata la regolarità delle domande, redigerà l'elenco dei candidati ammessi, che sarà successivamente affisso all'Albo Pretorio del Comune.
I candidati ammessi riceveranno, entro il termine stabilito dalla commissione di concorso, comunicazione, a mezzo lettere raccomandata A.R., con invito alla prova di esame, che verterà sulle materie di cui all'elenco in calce al presente bando.
L'organo o l'Ufficio Comunale competente, acquisita la graduatoria di merito redatta dalla Commissione di concorso, provvede all'assegnazione dell'autorizzazione.
La graduatoria ha validità di 1 anno. I posti di organico che nel corso dell'anno si rendessero vacanti dovranno essere coperti fino ad esaurimento della graduatoria.
Nel caso di assegnazione dell'autorizzazione il titolare deve obbligatoriamente iniziare il servizio entro quattro mesi dal rilascio del titolo.
Detto termine potrà essere prorogato fino ad un massimo di altri quattro mesi ove l'assegnatario dimostri di non avere la disponibilità del mezzo per causa a lui non imputabile.
MATERIE DI ESAME:
- conoscenza del regolamento comunale di esercizio;
- conoscenza degli elementi di tiponomastica locale e dei principali luoghi o siti storici del Comune;
- elementi di diritto civile, commerciale, sociale e fiscale la cui conoscenza è necessaria per l'esercizio della professione.
Possono aggiungersi, facoltativamente a scelta del candidato, altre prove riguardanti la conoscenza di singole lingue dei paesi comunitari ai fini di conseguire un maggior punteggio.
A tal fine il candidato deve dichiarare nella domanda di ammissione all'esame le lingue della Comunità Economica Europea, per la conoscenza delle quali intende essere sottoposto ad esame.
Dalla Residenza Municipale, lì 08/07/2006

IL COMANDANTE DEL CORPO DI P.M.
(Ten. Massimo Mannicci)

 

torna all'inizio del contenuto